Come esportare gli indirizzi e-mail dei contatti di Facebook

Si parla spesso di gestione dati su facebook e sulla difficoltà di entrare in possesso dei dati dei propri contatti. In questi giorni c’è pure una polemica sul fatto che l’esportazione può avvenire solo con Yahoo e Microsoft, mentre google sembra essere “bannata”.

Innanzitutto è bene chiarire che Facebook  – correttamente – non cede alcun vostro dato a nessun altro utente previa vostra autorizzazione: è chiaro che se rendete pubblico il vostro profilo con le informazioni di contatto, non potete prendervela con Facebook.

Vi sono casi in cui, per particolari necessità (contatto diretto, ecc.), necessitiamo di poter profilare meglio i nostri contatti con desiderio di archiviarne le informazioni e qui cade un tabù: non è vero che Facebook non lo consente ma basta seguire le policy di gestione dati per comprendere come – con semplicità – sia possibile esportarli.

Nelle applicazioni di Facebook è sufficiente cercare “export contacts” per trovarsi davanti ad una serie di applicazioni che si occupano proprio di gestire queste operazioni. Tra queste c’è  “Export Friends” che consente di salvare i nomi dei vostri amici, città, compleanno e la loro attuale location.  Ci sono anche dei plug-in che sincronizzano, ad esempio, Outlook con Facebook.

Chiaramente – come si noterà – senza pre-autorizzazione non è possibile esportare le e-mail e contatti telefonici. Grazie all’amico Matt Cutts di Google scopro la possibilità di esportare i dati da Facebook verso Yahoo e Hotmail (Microsoft) per poi migrarli – grazie al formato CSV – verso altri applicativi tra cui Gmail.

Esportare gli indirizzi e-mail dei contatti di Facebook (Yahoo)

Abbiamo quindi appreso che le API di Facebook non rendono disponibili gli indirizzi e-mail degli utenti e pertanto nessuna applicazione attualmente può fornirvi tali informazioni. C’è comunque un metodo (perfettamente legale) che può aiutarvi a scaricare facilmente tutti gli indirizzi e-mail dei vostri amici da Facebook, utilizzando Yahoo.

In pratica è sufficiente collegarsi all’indirizzo http://address.yahoo.com/ (chiaramente bisogna essere in possesso di un account Yahoo) e selezionare l’icona Facebook. Uscirà quindi una finestra di dialogo con richiesta di autenticazione a Facebook e in pochi secondi la rubrica di indirizzi di Yahoo sarà riempita dei contatti provenienti da Facebook. Una volta importati, è sufficiente esportarli scaricandoli in formato CSV per poi reimportarli in altre applicazioni (Gmail, Linkedin, ecc.).

Esportare gli indirizzi e-mail dei contatti di Facebook (Hotmail e Gmail)

 Esportare i dati verso Hotmail è altrettanto semplice. Innanzitutto è necessario collegarsi all’indirizzo http://home.live.com/ e autenticarsi con il proprio account. Accedendo alla posta in arrivo, in alto a destra troverete la voce “Opzioni”: aprendo la tendina, selezionate la sottovoce “Altre opzioni”.

Nella voce di menu “Personalizzazione contatti” troverete la voce “Importazione contatti”.

 

Anche in questo caso, comparirà una funzionalità per importare i dati da diversi servizi, tra cui Facebook.

A questo punto, al termine delle solite autenticazioni, sarà possibile ottenere tutti i dati che i nostri contatti in Facebook hanno deciso di condividere con noi. Da qui poi l’esportazione in CSV è un passo breve: basta tornare alle opzioni avanzate, selezionare “Esporta contatti” ed il gioco è fatto. Sarà quindi possibile, con il nostro CSV, importare i contatti in altre applicazioni tra cui Gmail.

E per le fan-page?

Quanto sopra detto vale chiaramente per i vostri account di Facebook, non per le fan-page: il semplice diventare fan di una vostra pagina non vi autorizza, come gestori della stessa, ad accedere ai dati degli utenti. Concordo tra l’altro con l’impostazione di facebook: una cosa è entrare in contatto con le persone che volontariamente ti lasciano i dati, altra cosa è predendere che un social network ti fornisca dati di persone che ti “osservano” ma con cui non hai mai avuto rapporti diretti. Per assurdo, volendo fare un paragone, è come se io ora volessi automaticamente entrare in possesso dei dati di contatto di voi che state leggendo questo articolo, oppure i dati dei partecipanti ad una manifestazione pubblica.

Ci sono chiaramente modalità per invitare gli utenti “fan” a farsi riconoscere e profilare, tramite l’uso intelligente di applicazioni per Facebook.